Infezioni Genitali

In cosa consiste Infezioni Genitali

Le infezioni si contraggono spesso con il contatto dei genitali tra loro. Quelle batteriche si presentano con gocce che si formano sullo sbocco uretrale o con arrossamenti sul glande. L’infezione virale più frequente (HPV) si manifesta con piccole escrescenze sollevate della pelle del pene, grandi 1-2mm e non dolenti.

Alcune infezioni batteriche della via genitale maschile, protratte nel tempo e non riconosciute, possono ostruire i dotti deferenti e creare sterilità.

Le infezioni genitali maschili spesso non danno disturbi e possono lentamente estendersi alla prostata, dalla quale saranno eliminate solo con trattamenti prolungati. Un semplice bruciore nella emissione di urina o sperma deve essere approfondito come se fosse una potenziale infezione. L’infezione virale da HPV non è rara ed altamente contagiosa. Per quella, in Lombardia, le bambine possono vaccinarsi gratuitamente ma non i maschi, che sono peraltro i veicoli più frequenti del contagio.

Una donna con cistiti ricorrenti, curate dal ginecologo per anni, può avere un partner maschile affetto da un’infezione prostatica non riconosciuta. I maschi non dovrebbero accettare una generica terapia antibiotica somministrata dal ginecologo senza fare una diagnosi. Ciò può portare a complicanze inutili.

Quando iniziano i primi rapporti il maschio dovrebbe fare una visita andrologica. Tante curiosità sarebbero soddisfatte in modo corretto e molte gravidanze e malattie successive evitate.

Resta aggiornato sulla Fondazione